The Italian Job

Gaudenzi eletto presidente dell’ATP mentre Berrettini e Sinner brillano nel circuito

A partire da gennaio del prossimo anno, l’italiano Andrea Gaudenzi sostituirà Chris Kermode alla direzione del consiglio di amministrazione dell’ATP.

Il tennis è da sempre una grande attrazione in Italia. Il nostro paese ha infatti prodotto campioni Slam sia in campo maschile che femminile, anche se il settore maschile negli ultimi tempi non ha brillato molto. I successi sono arrivati anche nelle competizioni a squadre, grazie alla vittoria in Coppa Davis nel 1976 e ben quattro successi in Fed Cup.

Chi è Andrea Gaudenzi

L’ATP ha nominato l’italiano come prossimo CEO. L’ex professionista Andrea Gaudenzi succederà a Chris Kermode alla guida dell’associazione dei tennisti professionisti di tutto il mondo. Sarà infatti l’ultimo anno del presidente inglese dopo che il consiglio ha votato per non rinnovare il mandato oltre il 2019. Il consiglio ha quindi cercato un successore appropriato per Kermode e ha trovato in Andrea Gaudenzi l’uomo adatto. Il faentino inizierà pertanto il suo mandato di quattro anni a gennaio.

Tre titoli ATP vinti in carriera, laureato in giurisprudenza all’università di Bologna e un master in Business Administration dell’Università di Monaco, Gaudenzi ha accettato l’incarico e si dice onorato di essere il futuro CEO. Prima di questa nomina, è stato membro dell’ATP Media Board. Anche Novak Djokovic, presidente del consiglio giocatori, ha accolto con piacere la nomina di Gaudenzi, dichiarando che il nuovo CEO è un candidato ideale per questo ruolo poiché è un ex giocatore con ottimi successi anche in ambito commerciale e amministrativo.

L’ascesa di Berrettini e Sinner

Oltre a questo, l’Italia sta facendo faville anche in campo ultimamente. Matteo Berrettini sta facendo molto bene sul circuito quest’anno, raggiungendo di recente la semifinale nel Master 1000 di Shanghai. Di conseguenza, per il 23enne è arrivata in ottobre anche la posizione n.11 del ranking mondiale, conquistando poco dopo anche la top 10 (attualmente n.8, ndt).

Un altro italiano che sta facendo parlare di sé è Jannik Sinner. Il diciottenne ha di recente fatto il suo ingresso nei top 100 (attualmente n.95, ndt) ed è il più giovane tennista fra i primi 300 al mondo. Ha sfruttato appieno la wild card offertagli per le qualificazioni degli US Open lo scorso settembre, guadagnando l’accesso al tabellone principale. Jannik è attualmente impegnato nella semifinale delle Next Gen ATP Finals in corso a Milano.

Le Finals a Milano e Torino

Dal 2017 l’Italia è sede delle Next Gen ATP Finals e lo sarà fino al 2021. A partire dal 2021 ospiterà anche le ATP Finals per cinque anni, che si sposteranno quindi da Londra a Torino dopo l’evento del prossimo anno.

L’ascesa di Jannik Sinner nel 2019

Attualmente n.95 del mondo, Sinner ha giocato il suo ultimo match nel secondo turno del torneo ATP 500 di Vienna, arrendendosi per 63 76 al francese Monfils.

Il bilancio vittorie/sconfitte dell’altoatesino quest’anno è di 38-19, con la vittoria di due titoli challenger, Bergamo e Lexington, e disputando la finale anche in un altro challenger, a Ostrava.

Risultati nel 2019 di Matteo Berrettini

Attualmente n.8 della classifica (miglior posizione ad oggi), Berrettini ha un bilancio di 45 vittorie e 19 sconfitte nel 2019. […]

Il romano si è aggiudicato 3 titoli nel 2019: il challenger di Phoenix e gli ATP 250 di Budapest e Stoccarda, disputando anche la finale nel 250 di Monaco.

Fonti:

Articolo originale: THE ITALIAN JOB. Gaudenzi named CEO of the ATP while Berrettini and Sinner shine on tour – Link: https://tennistonic.com/tennis-news/125549/the-italian-job-gaudenzi-named-ceo-of-the-atp-while-berrettini-and-sinner-shine-on-tour/

Autore: Shailesh Sharma, 25.10.2019

Traduttrice: Daniela Terzo

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *