Alfa fa luce sul mito dello champagne mai stappato di Kubica

Alfa Romeo ha svelato la vera storia dietro a una leggenda metropolitana nata intorno alla bottiglia di champagne ottenuta da Robert Kubica con la vittoria nel GP del Canada 2008.

La scuderia di Hinwil, allora chiamata BMW-Sauber, ottenne il suo unico trionfo in F1 a Montreal. Nel 2008, infatti, Kubica tagliò il traguardo per primo, precedendo il compagno di squadra Nick Heidfeld. Per ricordare i suoi successi, nello stabilmento del team c’è una vetrina con tutte le bottiglie di champagne dei 27 podi ottenuti in F1. Ma la bottiglia di Kubica del 2008 è speciale, perché è l’unica della collezione ad avere ancora il tappo.

Nella scuderia è nata una leggenda che viene tramandata ai nuovi assunti il primo giorno di lavoro: la bottiglia è chiusa perché, nell’entusiasmo della vittoria, Kubica si dimenticò di stappare lo champagne. Ma, come Alfa Romeo ha spiegato in un’anteprima del GP del Canada di questo weekend, la vera storia dietro la bottiglia è più complessa.

“È una grande storia della Sauber, che mostra il lato umano della F1. È una storia che viene raccontata ai nuovi assunti nella fabbrica. E non è vera.”

In realtà, Kubica spruzzò lo champagne come da consuetudine prima di lanciare la bottiglia ai membri del team, ma essa divenne oggetto di contesa tra BMW e Sauber.

“Sia Sauber, sia BMW volevano conservare il ricordo, il contenitore dello champagne più dolce che avessimo mai assaggiato”, ha spiegato il team. “Abbiamo implorato, pregato, ma ahimè, in quell’occasione il gigante tedesco vinse ‘La Battaglia della Bottiglia’. Oggi l’originale è esposto con orgoglio nel loro museo di Monaco di Baviera.”

Dopo che BMW prese possesso della bottiglia, Sauber chiese alla F1 di produrre una replica da poter esporre nel loro stabilmento. Ovvero, quella che possiamo vedere oggi.

“Quel giorno decidemmo di cedere un ricordo prezioso ai nostri partner”, ha aggiunto il team. “L’abbiamo fatto con magnanimità e stile. Per continuare a creare dei bei ricordi in futuro. Il trofeo l’abbiamo tenuto noi. Da allora l’abbiamo chiamato ‘Quello che non gli abbiamo fatto nemmeno annusare’.”

La vittoria di Kubica nel 2008 fu l’unica della partnership tra BMW e Sauber, prima che il costruttore tedesco e la scuderia svizzera si separassero a fine 2019.

Potrebbero interessarti anche:

Il sotterfugio che garantì a Michael Schumacher il contratto in F1

Da Lauda a Kubica: i ritorni in F1 più celebri

Fonti

Traduzione e adattamento di Francesca Scapecchi dell’articolo Alfa clears up myth behind Kubica’s uncorked champagne di Jonathan Noble, pubblicato su Motorsport.com il 05/06/2019

Link all’originale: https://bit.ly/2KwxCnX

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *