La storia della ginnasta dell’UCLA che ha incantato il web

Katelyn Ohashi ha ottenuto la rarissima votazione di 10 ai campionati universitari americani.

In un minuto e trenta secondi Katelyn Ohashi è riuscita a strabiliare pubblico, allenatori, compagne di squadra, giudici … e infine tutto il web, ottenendo la valutazione perfetta di 10/10 in un esercizio eseguito ai campionati universitari americani. L’atleta ha realizzato una performance elettrizzante, sfidando la gravità con un gran sorriso e mosse piene di energia sulle note di Michael Jackson. Il suo esercizio, diventato subito virale, ha ricevuto milioni di visualizzazioni ed è stato definito come una delle migliori coreografie a terra mai eseguite.

Tuttavia questo talento di 21 anni ha già una lunga storia alle spalle. Nell’agosto scorso Katelyn ha rivelato la decisione presa diversi anni prima di abbandonare il sogno olimpico a causa del difficile rapporto con lo sport che la stava distruggendo mentalmente.

Con il suo celebre avvitamento teso alla trave Katelyn faceva parte delle grandi speranze della ginnastica americana. L’apice della sua carriera è stato il 2013, l’anno dell’approdo tra i senior, quando si aggiudica l’American Cup sopravanzando l’imbattibile Simone Biles. Poche settimane dopo però cade male sulla schiena dalla trave e ciò segna la fine della sua giovane carriera tra le stelle della disciplina.

Oggi Katelyn Ohashi si esibisce nel campionato universitario americano dell’UCLA dove è pienamente sbocciata testa e corpo. “Grazie al mio coach e all’UCLA ho ritrovato la gioia di praticare la ginnastica e di essere semplicemente me stessa. Prima assorbivo a tal punto le critiche e le pressioni su di me da aver perso il gusto di fare sport”, ha confidato lo scorso agosto.

Sabato la sua spettacolare performance è frutto tanto delle sensazionali
figure realizzate alla perfezione, quanto della gioia, del sentirsi bene e della passione che irradia oggi questa sportiva. Sul tappeto Katelyn danza, compie avvitamenti e balzi incredibili, ricade a terra con una spaccata subito pronta a tornare in piedi e compiere un altro salto… in una parola è irresistibile. Talmente il suo esercizio risulta naturale che dà l’impressione che compia i volteggi senza il minimo sforzo. L’entusiasmo e la gioia che mette nel suo esercizio bucano lo schermo.

“Un 10 non è sufficiente per l’esercizio a terra di Katelyn Ohashi” ha twittato l’account ufficiale della UCLA Gymnastics, condividendo il video dell’esercizio stellare che è valso ai Bruins dell’UCLA il primo posto della competizione.

Katelyn non è certo nuova alla celebrità virale. Il video dei campionati di ginnastica Pac-12 2018, dove ha conquistato il titolo di campionessa a terra della NCAA con una performance ispirata a Micheal Jackson, ha infatti ottenuto oltre 4 milioni di visualizzazioni su YouTube.

All’inizio di questa stagione, l’allenatrice dell’UCLA Valorie Kondos Field ha dichiarato al Los Angeles Times che si chiedeva: “Come faremo a fare meglio di così?”

La risposta è apparsa sotto forma di una coreografia ad altissimo coefficiente di difficoltà, su un mash up di canzoni tra cui “September” degli
Earth, Wind & Fire e “I want you back”. Sabato Katelyn eseguiva l’esercizio per la seconda volta in carriera, dopo averla proposta il 4 gennaio scorso.

“La sua coreografia è incredibilmente solida”, ha dichiarato Kondos Field al Daily Bruin, giornale studentesco dell’UCLA. “Tutto, compresa la parte all’indietro (salto con atterraggio in spaccata e recupero) che fa dopo il salto è straordinario”. Sui social l’ultima figura in particolare ha sbalordito gli spettatori.

Davanti al pubblico la ginnasta riesce ad andare oltre le sue paure e fare addirittura la linguaccia tra una risata e l’altra. Sulla panchina vicino al tappeto, il video mostra le estasiate compagne di Katelyn urlare ogni volta che la compagna effettua un atterraggio da un salto. Sembrano quasi danzare all’unisono con lei. Un vero spettacolo!



Potrebbe interessarti anche:

https://www.palasport.eu/2018/02/23/pattinaggio-di-figura-a-coppie-la-perfezione-di-unesibizione-ai-giochi-invernali/




Fonti:

Traduzione di Andrea Palazzeschi dell’articolo di Delphine Perez “LA PERFORMANCE DE LA GYMNASTE DE UCLA A «CASSÉ INTERNET»”, pubblicato il 14/01/2019 su Le Parisien.

Link all’originale: http://www.leparisien.fr/laparisienne/actualites/la-performance-de-la-gymnaste-de-ucla-a-casse-internet-14-01-2019-7988289.php

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *