Inizia l’avventura di María Herrera nel mondiale Supersport

María Herrera apre un nuovo capitolo: dalla creazione del mondiale Supersport pochissime donne si sono cimentate in questa categoria. Grazie all’accordo col team spagnolo MS la giovane sarà anche la prima a disputare tutte le gare della stagione.

“L’offerta è stata una sorpresa” ammette la ventiduenne spagnola. “Dopo una stagione in Supersport 300 volevo assolutamente passare al mondiale Supersport. Ho già corso con queste specifiche nel campionato spagnolo e mi è piaciuto molto guidare una 600cc. Questa categoria mi permetterà di continuare a imparare.”

Credits: motoblog.it

Herrera si è classificata tredicesima nello scorso mondiale Supersport 300, e adesso è già concentrata sulla prossima stagione senza porsi alcun obiettivo. “Anche quando avrò corso sei gare con una 600cc, i miei avversari avranno comunque più esperienza di me. È un vantaggio da non sottovalutare.”

La prossima settimana l’ex pilota di Moto3 proverà per la prima volta la sua Yamaha YZF-R6. “Effettueremo il nostro shakedown ad Almería, e la settimana dopo andrò anche a Jerez. La cosa più importante per me è prendere familiarità con la nuova situazione e trovare un buon assetto.”

Herrera spera che la sua partecipazione nel mondiale Supersport e il titolo mondiale della Supersport 300 conquistato dalla connazionale Ana Carrasco rappresentino una svolta per le altre pilote. “Molte ragazze sono influenzate da genitori e squadre che non credono veramente nel loro potenziale. I nostri successi potrebbero aprire le porte ad altre donne, cosicché io e Ana non rimaniamo le uniche nella categoria.”

Potrebbero interessarti anche:

Marc Márquez, il Messi del motociclismo

Aseel Al-Hamad: una nuova strada per le donne saudite

Fonti:

Traduzione di Francesca Scapecchi dell’articolo Maria Herrera: Das 600-er Abenteuer kann beginnen di Helmut Ohner, pubblicato su Speedweek.com il 08/01/2019

Link all’originale: https://bit.ly/2Fxnl8T

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *