Australian Open 2019: Anteprima dei match più interessanti di primo turno del tabellone maschile

Finalmente è arrivato! Il primo turno del singolare maschile degli Australian Open 2019 è ormai alle porte. Come sempre, il tabellone ha riservato incontri elettrizzanti, ai quali potrete preparavi leggendo la seguente analisi dei migliori match di primo turno offerti dal tabellone maschile degli Australian Open 2019.

Novak Djokovic (Serbia) vs Qualificato: Ok, quindi non sappiamo ancora contro chi giocherà esattamente il n°1 del mondo e testa di serie n°1 del torneo, ma il fatto che sia stato sorteggiato un qualificato significa che sarà dura. Tutti i giocatori che si qualificano hanno già giocato almeno 3 duri match quando arrivano al primo turno del tabellone, quindi sono al massimo della loro forma. Novak è favorito, ma non sarà una passeggiata.

Jeremy Chardy (Francia) vs Ugo Humbert (Francia): Un classico derby francese fra il brizzolato ed esperto Chardy e il giovane rampante Humbert. Humbert ha fatto faville nel circuito Challenger ed avrà qui l’opportunità di mostrare all’attempato avversario ciò di cui è capace. Chardy si dimostrerà più esperto nelle crudeli condizioni di calura australiana, e al meglio di 5 set?

Stan Wawrinka (Svizzera) vs Ernst Gulbis (Lettonia): Difficilissima! Gulbis è l’enigma per eccellenza. Il suo rovescio può spazzare via qualsiasi avversario nel circuito pro se è in forma, ma il suo diritto può essere il punto debole. Wawrinka è noto per le partenze a rilento, specialmente nei tornei dello Slam, quindi se il primo set è appannaggio di Gulbis potrebbe anche essere lui il vincitore.

Nick Kyrgios (Australia) vs Milos Raonic (Canada): Fantastico! Due dei più forti servitori che si siano mai visti faccia a faccia nel primo turno. Se Kyrgios ha voglia (ed è un enorme se), allora potrebbe facilmente eliminare il n°16 Raonic. Ma Raonic è un grande combattente e non si arrenderà senza dare battaglia (cosa che invece a Kyrgios riesce particolarmente bene).

Benoit Paire (Francia) vs Dominic Thiem (Austria): Un altro enigma francese, Paire, dotato di un meraviglioso rovescio e un gran servizio. Ma non crediamo possa mantenere un alto livello di gioco tale da battere il super in forma Thiem nelle condizioni di caldo australiano, e per di più al meglio dei 5 set. Ma se Paire vincesse il primo set allora le cose potrebbero farsi interessanti!

Roberto Bautista Agut (Spagna) vs Sir Andy Murray (Gran Bretagna): Eravamo col cuore in gola quando abbiamo visto questa parte di tabellone. Andy ha bisogno di un po’ di aiuto per rientrare nel circuito e questo tabellone non era proprio quello che gli ci voleva. Bautista è in gran forma e può tranquillamente correre tutto il giorno. In bocca al lupo Andy…

Dennis Istomin (Uzbekistan) vs Roger Federer (Svizzera): Questo incontro è interessante perché Istomin è piuttosto avvezzo ad eliminare top players agli Australian Open. Nel 2017 eliminò Djokovic al secondo turno quando il serbo era imbattuto da 15 partite. Può Istomin ripetersi anche quest’anno? Probabilmente no, ma osserveremo attentamente.

Kyle Edmund (Gran Bretagna) vs Thomas Berdych (Repubblica Ceca): Berdych è uno dei pericolosi giocatori non testa di serie che proprio non vorresti incontrare; il britannico Edmund, semifinalista lo scorso anno, non sarà esattamente entusiasta dell’incontro. Sarà interessante vedere se il migliorato e fiducioso Edmund potrà togliersi di mezzo questo ottimo ed esperto giocatore.

James Duckworth (Australia) vs Rafa Nadal (Spagna): Un bel tabellone per Rafa, che non dovrebbe avere problemi nell’affrontare questo spavaldo tennista australiano, entrato in tabellone grazie a una wild card.

Fonti:

Articolo originale: Australian Open 2019: Preview of the key matches from the men’s singles first round

Traduttrice: Daniela Terzo

Link all’originale: https://www.essentiallysports.com/australian-open-some-interesting-facts/

Autore e data di pubblicazione: Tennishead Editor, 10.01.2019

Foto: essentiallysports.com

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *