Secondo Curry non siamo mai stati sulla luna

A qualche mese di distanza dalle uscite terrapiattiste di Kyrie Irving, l’asso di Golden State si unisce a una delle correnti complottiste più in voga.

Sono ormai passati due mesi dalle scuse di Kyrie Irving per aver provato a convincere i suoi fan che la Terra fosse piatta, ed ecco che arriva un altro teorico del complotto che gioca in NBA: Stephen Curry non crede allo sbarco sulla luna, anzi, è convinto che sia tutta una farsa.

Se fosse davvero possibile andare sulla luna, forse Curry metterebbe le sue bombe anche da lì.

Il dubbio

Il giocatore, partecipando a un programma via podcast condotto da Vince Carter e Kent Bazemore degli Atlanta Hawks, ha lanciato la sua esca all’improvviso: “Secondo voi, siamo mai stati sulla luna?”.

Due voci hanno prontamente risposto no – difficile dire se fossero Carter e Bazemore oppure solo uno dei due insieme a Curry che rispondeva alla propria domanda. Curry ha poi aggiunto: “Adesso verranno a prenderci, ma anch’io dico no”.

Bezemore ha rincarato la dose dicendo di “cercare notizie su Stanley Kubrick”. Il giocatore si riferisce a una messinscena in cui un attore, fingendo di essere il leggendario regista, “ammette” di aver diretto le riprese del finto sbarco sulla luna nel 1969. (Potete ascoltare lo scambio a partire dal minuto 46:45).

Le prove

Dall’uscita del podcast in questione, Curry non ha ancora rilasciato alcun commento, ma, come prova dello sbarco sulla luna e della terra tonda – smentendo dunque i dubbi sollevati da Curry e Irving – basta osservare la foto scattata dall’equipaggio dell’Apollo 17: la celebre “Blue Marble”, scattata nel 1972 durante il viaggio verso la luna.

La famosa “Blue Marble”: foto scattata dall’equipaggio dell’Apollo 17 e considerata a tutt’oggi una delle prove principali della sfericità – NASA

Ovviamente, le affermazioni di Curry e Bazemore sono facili da smentire anche perché esiste un’infinità di altre prove a dimostrazione sia del primo sbarco sulla luna che dei cinque successivi. Tuttavia, possiamo chiudere spezzando una lancia a favore dei complottisti: se fosse veramente possibile atterrare sulla luna, Stephen Curry avrebbe già messo una tripla anche da lì.

Fonti

Traduzione di Francesco Cecchi dell’articolo Stephen Curry thinks the Moon Landing was Faked, pubblicato su Sports Illustrated si.com il 10/12/2018

Link all’originale: https://www.si.com/nba/2018/12/10/warriors-stephen-curry-moon-landing-fake-conspiracy-theory

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.

Ti potrebbe interessare:

La telenovela Markelle Fultz si fa sempre più assurda, mentre a Washington regna il caos

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *