Anche alle star del tennis capita di sbroccare in campo

I giocatori professionisti di tennis sono estremamente talentuosi. Ma a volte il loro talento non include tenere i nervi a freno in campo. Da anni i fans assistono a crisi di nervi da parte dei migliori giocatori al mondo, che danno letteralmente di matto durante un match. Anche la top Serena Williams ha dato vita a una, anzi due, delle peggiori scenate mai viste nella storia del tennis. Qui sotto potrete leggere tutti i dettagli sulla storia di Serena, e scoprire le più clamorose scenate e crisi di nervi fra i tennisti professionisti.

Photo via Getty Images

6. Serena Willians, U.S. Open 2018

Recentemente Serena Williams ha dato vita a quella che alcuni definiscono la “madre di tutte le sceneggiate” durante lo Slam americano. In una serie di sfoghi nel corso del match di finale contro Naomi Osaka, la Williams ha accusato  il giudice di sedia di sessismo (dopo che lui l’aveva a sua volta accusata di barare). La Williams ha risposto “Io non baro per vincere. Piuttosto preferisco perdere.” Gli ha intimato di scusarsi per l’accusa, e poco più tardi lo ha chiamato ladro per averle rubato un punto. La Williams non era però la sola ad essere arrabbiata per il trattamento ricevuto durante il match. La leggenda del tennis Billie Jean King ha detto la sua su Twitter:

Quando una donna è emotiva, viene definita “isterica”, ed è penalizzata per questo. Quando un uomo si comporta nella stessa maniera, é “schietto”, e non ci sono ripercussioni. Grazie @serenawilliams per aver fatto notare che vengono usati due pesi e due misure. Più persone dovrebbero fare altrettanto.”

5. John McEnroe, Wimbledon 1981

Secondo ESPN, John McEnroe si è reso protagonista nel 1981 della più famosa scenata nella storia di Wimbledon. Reuters racconta che McEnroe “ha pronunciato la frase che è diventata la più immortale nel mondo del tennis, se non addirittura di tutti gli sport”, quando ha urlato a un giudice di sedia “You cannot be serious” (Non puoi dire sul serio) in un suo match a Wimbledon durante una discussione su una chiamata.” McEnroe era già stato etichettato come un “super viziato” dai tabloid inglesi per colpa dei suoi famosi scatti d’ira nelle edizioni precedenti del torneo. Questo famoso episodio è accaduto durante un match di primo turno contro Tom Gullikson.

“Non puoi dire sul serio,” ha esclamato McEnroe. “La palla era sulla linea. Si è vista la nuvoletta di gesso, era chiaramente buona, come fai a chiamarla fuori?” L’oggetto delle sue ire era il giudice di sedia Edward James, al quale ha poi detto, “Lo sanno tutti i presenti nello stadio che è buona, e tu la chiami fuori? Voi siete proprio la feccia del mondo lo sai?” Più avanti nel match, McEnroe definì James “uno stupido incompetente” per averlo penalizzato dopo aver distrutto la racchetta.

Photo via The Times

4. Jimmy Connors, U.S. Open 1991

The Guardian mette sulla sua lista delle peggiori scenate tennistiche quella di Jimmy Connors agli U.S. Open del 1991. Durante un match di sedicesimi di finale contro Aaron Krickstein, Connors reagì ad una brutta chiamata “in perfetto stile”, scrive The Guardian. Correndo verso il giudice di sedia David Littlefield, Connors ha urlato “Ha chiamato la palla buona, non l’hai vista la dannata palla.” Littlefield rispose che “Era chiaramente fuori.” E Connors rispose, “Era chiaramente una stronzata! Una stronzata!” The Guardian ricostruisce cosa accadde in seguito:

Divenne presto chiaro che Connors si era forse lasciato un po’ trascinare dalla sua teoria di essere lo sfavorito. “Sono qui a giocare a farmi il culo a 39 anni, e tu fai questo! Scendi da quella cazzo di sedia! Scendi da quella cazzo di sedia! Sei un barbone! Sei un buffone!” Sorprendentemente, Connors non ricevette nessuna sanzione per le offese, che includevano, fra le tante, anche l’aver chiamato il giudice di sedia un “aborto”. Il motivo? Il giudice di sedia scelse di non farlo.

3. Denis Shapovalov, Coppa Davis 2017

USA Today annovera lo scatto d’ira di Denis  Shapovalov durante un match di Coppa Davis nel 2017 nella sua lista delle peggiori scenate nella storia del tennis – scatto d’ira che tra l’altro ha finito per ferire gravemente il giudice di sedia. Come riporta ESPN, “Shapovalov ha scagliato violentemente una pallina durante il terzo set del match decisivo contro Kyle Edmund.” La pallina, che USA Today sostiene viaggiasse a circa 145km/h, ha colpito in faccia il giudice di sedia Arnaud Gabas, che ha riportato una frattura alla cavità oculare, si è dovuto sottoporre ad un’operazione, ed è tornato ad arbitrare solo due mesi dopo l’accaduto.

Anche se Shapovalov non aveva intenzione di colpire Gabas, è stato squalificato immediatamente ed ha ricevuto una multa di 7.000 dollari per il gesto rabbioso. Come ha riportato Eurosport, “Shapovalov sostiene di aver avuto un “black out” nei 10 minuti successivi all’incidente, ed insiste nell’affermare che sparare palline in qua e là per la frustrazione non è un elemento tipico del suo comportamento in campo.”

2. Lleyton Hewitt, U.S. Open 2001

La scenata di Lleyton Hewitt agli U.S. Open del 2001 non solo è annoverata fra le peggiori nella storia del tennis, ma compare anche nella lista di Bleacher Report come una delle più ridicole sceneggiate  di tutti gli sport in generale. Durante il match contro James Blake, di padre afro-americano, Hewitt ebbe da ridire quando  “un giudice di linea  di colore gli chiamò due volte un fallo di piede in alcuni momenti cruciali del terzo set,” racconta il Telegraph. Hewitt si infuriò e urlò contro il giudice di sedia, Andrea Egli, pretendendo che quel giudice di linea venisse rimosso dalla postazione, sostenendo una cosa che più tardi negò essere intesa come razzista:

Il commento più controverso di Hewitt fu: “Guardalo (il giudice di linea) e dimmi quale ti sembra la somiglianza (girandosi verso Blake),” queste le parole brutali captate dai microfoni a bordo campo. “Voglio che se ne vada dal campo, mi è stato chiamato il fallo di piede solo dalla sua parte. Guarda cosa ha combinato.”

1. Serena Williams, U.S. Open 2009

Il Bleacher Reports mette al primo posto della sua lista delle più ridicole sceneggiate nella storia del tennis quella di Serena Williams agli U.S. Open del 2009. Durante l’incontro di semifinale contro Kim Clijsters, una giudice di linea chiama il fallo di piede sulla seconda di servizio della Williams. Come riportato dalla NPR (National Public Radio), “Serena ha  sbroccato. È andata verso la giudice di linea, ha brandito la racchetta verso la donna, ha preso una pallina e con questa l’ha minacciata verbalmente. Un penalty point che le è costato l’intero match, e una multa di ben 10.000 dollari.”

Secondo il Bleacher Report, Filip Bondy del NY Daily ha dato la migliore descrizione dell’accaduto: “Fra tante cose, la Williams ha minacciato di infilare una pallina in gola alla giudice di linea Shino Tsurubuchi, che è rimasta comprensibilmente sconvolta.” Bondy ha aggiunto, “In un certo senso questo rappresenta l’ultimo stadio dell’evoluzione dei capricci delle star del tennis da un secolo a questa parte.”

Fonti:

Traduzione: Daniela Terzo
Articolo: Serena Williams and Other Tennis Players Who Had the Worst Meltdowns
Autore: Jess Bolluyt
Data di pubblicazione: 11 settembre 2018
Link all’oroginale: https://www.cheatsheet.com/sports/worst-meltdowns-in-tennis.html/

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *