Finalmente in arrivo gli scarpini per i giocatori con i piedi quadrati!

Conosciamo tutti un giocatore con i piedi a ciabatta o quell’amico dalla tecnica opinabile che non riesce mai a colpire bene la palla con l’interno piede. Di solito in questi casi l’unica possibilità di segnare è chiudendo gli occhi, tirando una bella “puntata” e pregando che il pallone si insacchi. 

Per venire incontro a questi amanti del pallone con qualche limite tecnico, il marchio Serafino ha rivoluzionato il mercato degli scarpini creandone un paio…con la punta piatta. Si tratta di un modello unico nel suo genere che permetterà proprio a tutti di scagliare dei gran tiri di punta con maggiore precisione.

Una calzatura così speciale merita di certo un’analisi più attenta. Nonostante, ammettiamolo, sia più complicato giocare con addosso questi scarpini, come dimostrato dal test effettuato nel video sotto da uno youtuber inglese…

… sul suo sito internet, il marchio ha comunque tenuto a precisare che “questa scarpa è stata ideata per ridurre gli infortuni, in particolare a caviglie e tendine di Achille.” Anche l’allenatore inglese Harry Redknapp ha accolto favorevolmente queste strane scarpe da gioco, definendole “molto interessanti, grazie alla loro capacità di offrire nuove opzioni di tiro ai giocatori.”

Tuttavia una simile tecnologia ha un prezzo, nel caso specifico 129 euro. Ebbene sì, avere i piedi quadrati può costare caro…

Le “futuristiche” scarpe della Serafino destinate a rivoluzionare il modo di calciare il pallone…

 

Fonti

Traduzione di Andrea Palazzeschi dell’articolo di Julien Choquet “Pour ceux qui ont les pieds carrés, voici des crampons spéciaux pour réussir des pointus”, pubblicato su Football Stories, il 18/10/2018.

Link all’originale: http://footballstories.konbini.com/entertainment/pieds-carres-crampons-speciaux-pointus/

Link al video: https://www.youtube.com/watch?v=X89lKqHU6Yw

Tutti i contenuti tradotti in questo sito sono e rimangono di proprietà dei rispettivi autori e si intendono tradotti come tali ai soli scopi di divulgazione e informazione.
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *