La prima Barbie con l’hijab ha il volto di una schermitrice medagliata a Rio

La prima Barbie con l’hijab è stata creata in onore di una schermitrice americana, la prima donna a indossare il velo islamico durante una competizione olimpica.

In passato, hanno accusato l’azienda che crea le famose bambole di fornire un’immagine distorta delle donne: troppo magre e sessualizzate. Ora, la Mattel ha rivelato il suo progetto del 2018, che consiste nella realizzazione di nuove Barbie modellate su donne fonte d’ispirazione.

La bambola è stata presentata al Glamour Women of the Year 2017 e ha le sembianze di Ibtihaj Muhammad, bronzo nella scherma alle Olimpiadi di Rio, che ha ammesso: «È un sogno d’infanzia diventato realtà».

«Sono musulmana ma sono anche una ragazza sportiva. Ho incontrato persone che mi hanno fatto sentire come se il mondo della scherma non fosse per me. A quelle persone che non hanno creduto in me ora dico: “la nuova Barbie è per voi» ha affermato.

Da bambina, l’atleta del New Jersey fabbricava piccoli hijab da avvolgere attorno alla testa delle sue bambole per renderle più simili a lei e alle sue sorelle. Oggi, la Barbie disegnata a sua immagine e somiglianza indossa una divisa da scherma completa di maschera, sciabola, scarpe da scherma e hijab.

Muhammad spera che la bambola incoraggi le ragazze a “fare ciò che le rende uniche”. Ha affermato: “Sono contenta che adesso le bambine che indossano l’hijab e anche quelle che non lo indossano possano giocare con una bambola che sceglie di indossarlo. È una Barbie abbastanza forte da reggere una pesante sciabola e che si allena con dedizione per ottenere una medaglia olimpica”.

Fonti

Traduzione di Claudia Bondi

Articolo originale: First hujab-wearing Barbie launched inspired by Olympic fencer

Link all’originale: http://www.bbc.com/news/world-us-canada-41988675

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *