Tennis: una stagione che si preannuncia più incerta che mai

Dopo un 2017 ricco di emozioni, facciamo una panoramica sulla prossima annata destinata a essere altrettanto palpitante e incerta. 

Federer e Nadal la faranno ancora da padrone?

I veterani Roger Federer e Rafael Nadal (rispettivamente 36 e 31 anni) hanno illuminato la passata stagione spartendosi i quattro tornei del Grande Slam. Sarebbe tuttavia sorprendente vedere gli attuali numeri 1 e 2 al mondo ripetersi anche nel 2018. In attesa che si svuoti l’infermeria (Murray, Djokovic, Wawrinka, Raonic, Nishikori…), i candidati per il “post Big-Four” come Grigor Dimitrov, 26 anni, terzo nel ranking a fine stagione dopo il trionfo al Masters di Londra, o David Goffin, 27 anni, hanno certamente tutte le carte in regola per spodestare i due mostri sacri. Per non scordare poi Juan Martin Del Potro, 29 anni, scomodo cliente per tutti quando il polso gli dà tregua. Simbolo della “Next Gen”, Alexander Zverev, 20 anni e cinque titoli in bacheca nel 2017 (di cui due nei Masters 1000), è già a un passo dal podio. Il Tedesco, attuale numero quattro del ranking, dovrà però brillare nei Grandi Slam se vorrà far vacillare i due vecchi volponi. Poiché, se risparmiati dai problemi fisici, pur col passare del tempo Federer e Nadal sembrano ancora avere un bel vantaggio sui “giovani” rivali.

Djokovic riuscirà a portare a casa un altro Grande Slam? Nel 2017 lui e Murray sono stati costretti a chiudere la stagione già a luglio, lo Scozzese a causa dell’anca destra, il Serbo invece per il gomito destro. Entrambi, ancora acciaccati, hanno dovuto posticipare dunque il rientro in campo. A Djokovic, precipitato alla dodicesima posizione, non manca certo il potenziale per tornare presto in vetta e, perché no, mettere in bacheca il suo tredicesimo trofeo del Grande Slam. Anche se non sarà facile per lui tornare al livello stratosferico raggiunto nel 2015 e nella prima parte del 2016, Nole rimane un giocatore eccezionale, a patto però che i problemi fisici smettano di tormentarlo, cosa che però sembra non avvenire in questo inizio anno.

tennis_collage
I due lungodegenti Murray e Djokovic sperano in un 2018 con meno patemi fisici

Possibile effetto Coppa David sui nazionali francesi?

Dopo la vittoria in Coppa Davis ottenuta a spese del Belgio, la generazione Tsonga si è tolta un bel peso frutto di un’attesa spasmodica. Sebbene sembri difficile immaginare l’atleta di Le Mans vincitore del suo primo titolo del Grande Slam a 33 anni, l’attuale numero 15 al mondo potrebbe, fisico permettendo, vestire ancora i panni del guastafeste in occasione di appuntamenti importanti. Per Richard Gasquet l’obiettivo sarà innanzitutto quello di disputare un’intera stagione senza patemi fisici. Stesso discorso per l’altro trentenne transalpino Gaël Monfils. Numero 18 del ranking ATP e numero 2 francese, Lucas Pouille resta a priori il giocatore più attrezzato per terminare la stagione tra i primi dieci al mondo e con indosso la maglia di leader francese. Solido vincitore del quinto e decisivo match in finale di Coppa Davis, l’atleta del nord della Francia, che proprio come Tsonga dovrebbe rientrare per gli Australian Open, dovrà a ogni modo dare prova di maggiore costanza e regolarità nei Grandi Slam e nei Masters 1000 per ripagare le attese riposte su di lui.

2218322-46265370-2560-1440
La nazionale di tennis francese vincitrice della Coppa Davis 2017

Serena Williams batterà il record di Margaret Court ?

Dopo aver messo da parte la carriera in seguito al successo all’Australian Open del gennaio 2017 – giusto il tempo di dare alla luce il primo figlio – la trentaseienne americana è tornata in campo al torneo di esibizione di Abu Dhabi. Sarà in grado di ritrovare un livello di gioco abbastanza alto per imporsi nuovamente in un Grande Slam? Se l’Australian Open arriva forse un po’troppo presto e il Roland Garros non si gioca sulla sua superficie preferita, Serena potrebbe allora eguagliare Margaret Court (24 titoli del Grande Slam) a Wimbledon, dove si è già imposta per sette volte, per poi magari superare l’Australiana agli US Open a fine estate. In un’intervista rilasciata a Sky Sport Italia a inizio novembre Patrick Mouratoglou, coach francese di Serena, ha assicurato: “Sono certo che Serena ci sorprenderà per l’ennesima volta.”

Serena-Williams-2
La neomamma Serena Williams si prepara per un ritorno da assoluta protagonista
[…]

Fonti

Traduzione di Andrea Palazzeschi di un estratto dell’articolo di Romain Schneider “POURQUOI CETTE ANNÉE DE TENNIS S’ANNONCE PLUS OUVERTE QUE JAMAIS”, pubblicato su Le Figaro, il 2 gennaio 2018.

Link all’originale: http://sport24.lefigaro.fr/tennis/actualites/une-annee-tennis-plus-ouverte-que-jamais-890946

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *