Reportage: Come l’eredità di Senna contribuisce all’educazione dei giovani brasiliani (2° parte)

Senna, che oggi se fosse vivo avrebbe 57 anni, è largamente considerato uno dei migliori piloti di Formula 1 di tutti i tempi (certamente uno dei più emozionanti), ed è diventato un simbolo del superamento di qualsiasi pronostico. Ha ottenuto 41 vittorie durante la sua carriera, tra cui un record di sei GP di Monaco vinti e due successi sul suo circuito di casa di Interlagos.

“Ayrton si presentava a gareggiare contro piloti di talento provenienti dai Paesi del primo mondo e vinceva, era come se il Brasile potesse essere un Paese brillante e vincente, in un ambito come la Formula Uno, anche se il nostro background era negativo” dice Viviane.

“Tutti i brasiliani erano seduti nella sua auto, la spingevano, alzavano la bandiera insieme a lui sul podio. Era come se fossimo una cosa sola. Ayrton e il Brasile erano una cosa sola”.

In Brasile era così amato e stimato che dopo la sua morte il governo dichiarò tre giorni di lutto nazionale, e circa tre milioni di persone si recarono nella sua città natale, San Paolo, per il suo funerale.

Nello stesso anno la squadra di calcio brasiliana dedicò la vittoria del Mondiale a Senna, e ancora oggi la figura del pilota ha un enorme impatto sull’attuale generazione di sportivi e sportive brasiliani.

171116110046-senna-side-profile-mclaren-exlarge-169

Uno studio condotto dal comitato olimpico brasiliano prima delle Olimpiadi di Rio del 2016 ha rivelato che Senna era la più grande fonte di ispirazione per gli atleti suoi connazionali, molti dei quali erano troppo giovani per aver potuto vederlo correre.

Tenendo a mente ciò, in vista delle Olimpiadi la Fondazione Senna ha pubblicato ‘On the Pulse of Brazil’, un breve cartone animato con un messaggio motivazionale di Senna che gli atleti brasiliani hanno potuto guardare utilizzando un’app di realtà aumentata e un bracciale.

Il documentario britannico “Senna”, uscito nelle sale nel 2011, ha vinto un BAFTA e incassato quasi 11 milioni di dollari nei botteghini di tutto il mondo. Inoltre una produzione teatrale  intitolata “Senna: The Musical” è andata per la prima volta in scena a Rio de Janeiro all’inizio di novembre.

Il fenomeno Senna non sembra destinato a cessare in tempi brevi. Viviane è determinata a usarlo per aiutare i bambini brasiliani a realizzare le proprie potenzialità e “sviluppare le qualità che la vita ha donato loro”.

“Penso che ognuno di noi venga alla luce per diventare qualcuno” dice. “La capacità di essere sé stesso, questo è ciò che la gente ammirava davvero di Ayrton, la capacità di diventare ciò che voleva essere in questo mondo. Vogliamo offrire alle persone la possibilità di fare lo stesso, di sviluppare la propria natura attraverso un’educazione completa”.

Fonti

Traduzione: Francesca Scapecchi

Articolo originale: “Ayrton Senna: How F1 legend’s legacy is helping educate Brazil’s youth” di Amanda Davies e David Stokes

Link all’originale: http://edition.cnn.com/2017/11/16/motorsport/ayrton-senna-foundation-sister-viviane-interview/index.html

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *