Ex pilota olandese diventa il primo “World’s Fastest Gamer”

Un venticinquenne olandese, ex campione di karting, diventerà il pilota ufficiale del simulatore della McLaren nel 2018 dopo aver vinto la prima edizione della competizione virtuale “World’s Fastest Gamer”, indetta proprio dal team di Formula 1. Rudy van Buren ha battuto il suo connazionale Freek Schothorst nel round finale del concorso, una prova della durata di quattro ore sul simulatore della scuderia britannica.

Van Buren ha vinto il campionato olandese di karting nel 2003, ma attualmente lavora come responsabile vendite nei Paesi Bassi. “Ogni ragazzo che inizia a correre sui kart sogna la Formula 1, e a un certo punto il sogno semplicemente svanisce” ha detto. “Ora, vincendo il ‘World’s Fastest Gamer’, posso vivere nuovamente quel sogno”.

“È stata un’esperienza incredibile, non ci sono parole per descrivere come mi sento in questo momento. Pensare che sono entrato per la prima volta nel McLaren Technology Centre la settimana scorsa e che oggi ne esco come nuovo membro del team è stupefacente “.

f1-mclaren-world-s-fastest-gamer-2017-rudy-van-buren-world-s-fastest-gamer-6556438

McLaren ha lanciato la competizione all’inizio di quest’ anno, in collaborazione con la società Logitech, l’ex capo della Nissan GT Academy Darren Cox, la piattaforma mediatica GiveMeSport e il produttore di abbigliamento tecnico Sparco.

Più di 30.000 partecipanti si sono iscritti al concorso, iniziato a maggio, per tentare di vincere l’ambito contratto. Successive manche di qualificazione hanno poi ristretto il campo a 12 e-racer, che sono stati invitati alla base di Woking della McLaren. Qui si è svolta un’ ultima settimana di test, utilizzando i layout di circuiti come Indianapolis, Suzuka e Interlagos. I piloti virtuali hanno anche affrontato una gara endurance sul Circuit de la Sarthe, famoso per la 24 Ore di Le Mans.

Dei dodici partecipanti ne sono stati selezionati prima sei, poi tre e infine due per la fase finale, con Van Buren che ha trionfato dimostrando “velocità, know-how ingegneristico e capacità di sviluppare, perfezionare e ingegnerizzare una vettura di F1”.

Ben Payne, direttore della sezione eSport in McLaren, ha parlato di un successo straordinario e ha dichiarato che più di 10 milioni di persone hanno seguito l’evento.

Payne ha poi aggiunto: “Abbiamo dimostrato il reale valore degli eSport in F1. Questa competizione ha spinto tutti alla McLaren a lavorare ancora di più sul format in vista dell’anno prossimo. Vogliamo consolidare il ‘World’s Fastest Gamer’, migliorarlo e renderlo il più importante campionato virtuale di motorsport al mondo.”

 

Traduzione: Francesca Scapecchi

Articolo originale: “Dutch karting champion crowned World’s Fastest Gamer” di Scott Mitchell

Link all’originale: https://www.motorsport.com/f1/news/dutch-karting-champion-crowned-worlds-fastest-gamer-981236/

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *